Diritto di accesso agli atti

Stampa

Che cos’è e come viene esercitato

Il Comune assicura l’accesso alle informazioni in suo possesso, attraverso la collaborazione dei Responsabili di Procedimento degli uffici competenti.

Documentazione

La richiesta di accesso deve contenere: 

Diritto di accesso agli atti

Il diritto di accesso è assicurato: 

Costo

È gratuito visionare gli atti e i documenti amministrativi richiesti ed avere l’accesso alle strutture e ai servizi.
È invece previsto un costo per la riproduzione, ricerca, rilascio di copie di atti e documenti.
Sono gratuite le copie richieste dai consiglieri comunali ai fini dell’esercizio del loro mandato.

La richiesta di accesso può essere:

Informale: richiesta verbale di esame di documenti amministrativi o copia immediatamente disponibili.
Formale: richiesta scritta in esame di documenti per i quali occorra fare una ricerca oppure occorra valutare se il richiedente interessato abbia diritto di accesso al documento richiesto.
Gli “interessati” sono tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interesse pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale.
Coloro che desiderano esercitare il diritto di accesso formale possono:
compilare l’apposito modulo e consegnarlo firmato presso l’ufficio competente per materia.
Entro 30 giorni l’Ente rilascia al richiedente, nel caso in cui ne abbia diritto, copia dell’atto, previo pagamento del relativo costo.

Esclusione dal diritto di accesso:

I casi di esclusione riguardano i documenti la cui conoscenza può danneggiare la sicurezza e la difesa nazionale, quelli che si riferiscono alla tutela dei diritti di riservatezza di singoli, dei gruppi e delle associazioni e quelli che si riferiscono all’ordine pubblico.
Nel caso in cui venga negato o differito l’accesso all’atto richiesto, il richiedente può ricorrere entro 30 giorni a TAR (Tribunale Amministrativo Regionale).
Non sono disponibili le informazioni che non abbiano finalità di contenuto amministrativo (art. 22 comma 4 L. 241/90).
Per contenuto amministrativo si intende:
“È considerato documento amministrativo ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni, formati dalle pubbliche amministrazioni, o comunque, utilizzati ai fini dell’attività amministrativa”. (art. 22 comma 2 L. 241/90).

Normativa:

Legge n.  241/1990
Legge n. 340 del 24 novembre 2000 articolo 15
Legge n. 15 del 2005
Legge n. 80 del 2005
Legge n. 69 del 2009
Decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 2006 n. 184
Regolamento comunale per l’esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi
(Deliberazione comunale n. 5 del 11.03.1995)

Modello richiesta accesso atti

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.