Comune di Tirano - Piazza Cavour, 18 - 23037 Tirano (SO) - Codice fiscale Partita I.V.A. 00114980147 - P.E.C. comune.tirano@legalmail.it - Codice IPA: UF9KER

Comune di Tirano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Segreteria Ospitalità cittadino straniero e/o assunzione alle dipendenze di straniero o di apolide

Ospitalità cittadino straniero e/o assunzione alle dipendenze di straniero o di apolide

E-mail Stampa PDF

Ospitalità Cittadino Straniero

CHE COSA E’ LA DICHIARAZIONE DI OSPITALITA' DELLO STRANIERO?
La normativa contenuta nell’art. 7 del D.lgs 286/1998 c.d. Testo Unico sull’Immigrazione, prevede un adempimento che, seppur con finalità diverse, ha un contenuto simile a quello previsto in caso di dichiarazione di cessione fabbricato dall’art. 12 della legge 18 maggio 1978 n.191.
La norma sulla dichiarazione di cessione fabbricato ha valenza generale, ovvero pone un obbligo a carico di “chiunque ceda” a vantaggio di qualsivoglia persona, mentre la normativa di cui al citato art.7 non si riferisce al solo caso di cessione ma anche a qualsiasi forma di alloggio od ospitalità nei confronti di uno “straniero od apolide”, fornita dal datore di lavoro o dal mero ospitante.
Laddove in presenza dei requisiti richiesti dall’art. 12 citato, venga effettuata, in favore dello straniero la dichiarazione di cessione fabbricato , non occorre una seconda comunicazione ai sensi dell’art.7.
Viceversa la dichiarazione di mera ospitalità dello straniero non sostituisce in alcun caso la dichiarazione di cessione fabbricato, laddove sia concesso un uso esclusivo superiore a 30 giorni.
NORMATIVA : D.Lgs. 25-7-1998 n. 286

Art. 7. Obblighi dell'ospitante e del datore di lavoro.
1. Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.
2. La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.
2-bis. Le violazioni delle disposizioni di cui al presente articolo sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro .

SANZIONI
L’ospitante che non ottemperi all’obbligo di comunicare l’ospitalità data ad uno straniero o non lo faccia entro le 48 ore stabilite dalla normativa è soggetto ad un sanzione amministrativa entro i limiti sopra riportati.
In sostanza sarà dovuto il pagamento in misura ridotta della somma di euro 320,00 (il doppio del minimo, ai sensi dell’art. 16 della L. 681/81), entro 60 giorni dalla notifica del verbale di accertamento dell'illecito amministrativo.

In allegato:
modello di comunicazione

 

Cerca nel sito

Calendario Eventi

Ottobre 2020   Novembre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Normative emergenza covid

banner normativa

Agevolazioni commercio e pubblici esercizi

banner TOSAP

Impresa in un giorno (SUAP)

impresa un giorno

Sportello Unico per l'Edilizia (SUED)

sued

Progetto Tangenziale di Tirano

Banner

CONSULTAZIONE PORTALE CARTOGRAFICO - TIRANO

cartografia tirano

CONSULTAZIONE PORTALE CARTOGRAFICO - SERNIO

pgt sernio


Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.